BIODIVERSITA’. Che cosa s’intende) (1°puntata)

0
1458

Il termine BIODIVERSITA’ è ormai entrato ufficialmente di uso comune anche nella quotidianità. La definizione infatti fu data a partire dalla metà degli anni ’80. Nel 1992, a Rio de Janeiro si tenne quello che tuttora è considerato il primo trattato internazionale che valuta la Biodiversità come un patrimonio degno di essere tutelato.

Che cosa è la Biodiversità? Sostanzialmente è considerata come la molteplicità degli organismi viventi che occupano ecosistemi quali quelli terrestri, acquatici, aerei. Ne nacque così la CBD (Convention of Biodiversity) che stabiliva tre obiettivi: la tutela della BD, la sostenibilità dei suoi elementi e l’equa ripartizione sugli utilizzi delle risorse genetiche. 

Comprendere il valore del più grande patrimonio biologico del pianeta è essenziale, non solo come fonte di studio, ma anche perché possa diventare un concetto centrale anche al grande pubblico, in quanto si sta assistendo ad un degrado degli ecosistemi dovuto ad un impatto antropico tale da compromettere la Biodiversità stessa. Questa rappresenta un fonte enorme di ricchezza, soprattutto scientifica ma anche ecologica, economica e non ultima sociale.

 

 

Articolo precedenteBreve origine geologica del Monferrato
Articolo successivoTempo e clima; quali le differenze
Salve a tutti! Mi chiamo Alessandro. La decisione di creare questo blog è nata da un'idea di mio cognato: mettere in rete i miei appunti universitari sulle tematiche ambientali e non, sotto forma di sito web personale. Con la passione per la divulgazione scientifica, ho deciso di scendere in campo affrontando questo percorso per un'informazione scientifica quanto più attendibile, lontano da quelle "verità assolute" che spesso vengono prese come baluardo inoppugnabile della Scienza. Gli argomenti sono a disposizione di tutti, soprattutto per un pubblico profano, che ha poca dimestichezza con temi di carattere scientifico, ma anche, (perché no), per chi è esperto e vuole leggere con piacere ciò che già sa. Il compito precipuo è la correttezza dell'informazione, primo perché è fondamentale per comprendere un argomento, secondo perché sto assistendo alla nascita di "ceppi virulenti" contro la Scienza che altro non fanno che creare confusione al vasto pubblico. Sperando che gli argomenti siano di vostro gradimento, auguro a voi tutte/i, buona lettura.